Come Scegliere Oggetti per Casa

Arredare una casa non è affatto una cosa semplice. Le regole fondamentali, in questo caso, sono due: acquisto degli utensili indispensabili e disposizione ottimale dei mobili. Se siete delle padrone di casa alle prime armi, ecco a voi qualche utile consiglio!

Partiamo dagli utensili fondamentali che non devono mancare nella vostra casa!

L’aspirapolvere
Oltre ad essere molto più pratico, veloce e igienico di qualunque scopa, l’aspirapolvere con vaporizzatore, è l’ideale per pulire e disinfettare in un colpo solo. In più, chi di noi, tra una passata e l’altra di aspirapolvere, non ha mai improvvisato un balletto distensivo?

Il forno a microonde
E’ lo strumento più amato dalle persone che vanno sempre di fretta: riscalda qualsiasi cibo in un batter d’occhio, tosta l’ultima fetta di pane “molliccia” rimasta in casa, ridonandole croccantezza e gusto, oltre a cucinare le nostra pietanze (dal pollo alle patate, alla pizza) con tanto olio in meno: un toccasana per la nostra linea!

Il frullatore
Elettrodomestico indispensabile per grandi e piccini. Dalle pappe ai dolci, dal mega frullato ai concentrati nei giorni di dieta intensa: come direbbe il molleggiato, il frullatore è rock!

Estrattore
Se si apprezzano i succhi fatti in casa, non può mancare un estrattore di succo. Questo strumento è in grado di creare succhi da frutta e verdura mantenendo tutte le proprietà degli alimenti.

Il tagliere
Per le vostre serate da chef, il tagliere è un elemento indispensabile. Utilissimo per tritare ogni cosa: dalle spezie, al soffritto, alla preparazione di gustosissimi antipasti. Un consiglio? L’ideale è avere due taglieri in casa: uno per la carne ed il pesce ed un altro per le verdure e per la frutta.

Piatti, posate e bicchieri
Per quanto riguarda piatti, posate e bicchieri, per star tranquilli e non correre il rischio di brutte figure, l’ideale è avere due servizi diversi: uno da quattro, per tutti i giorni, ed uno da 12, per ricorrenze, feste in famiglia e cene eleganti con colleghi.

I coltelli
Il tagliere serve a ben poco, se non abbiamo i coltelli adeguati a tagliare ed affettare! Nella nostra cucina, i super coltelli non dovranno però essere più di tre: uno ideale per le carni, uno ideale per il pane i pane ed uno, flessibile e poliedrico, da chef!

Lenzuola e asciugamani
Per ogni letto presente nella nostra casa, bisognerà avere a disposizione non più di tre paia di lenzuola, coordinate nei colori e nelle federe. Mentre per quanto riguarda il numero esatto di set di asciugamani da avere in casa, occorre averne due per membro della famiglia e due per gli ospiti che arrivano sempre in coppia!

Passiamo adesso alla disposizione dei mobili nella nostra dimora!
Esistono alcune regole di buon senso, oltre a quelle del gusto, che sono utilissime a rendere la vostra abitazione confortevole da vivere e piacevole da vedere. Alcuni consigli? Eccovi serviti!

Il salotto
Quasi sempre, l’arredamento del nostro salotto verrà acquistato solo dopo la scelta del divano, per noi Re incontrastato delle serate in casa. L’errore più comune, in questo senso, è quello di pensare che un divano è più comodo se le sue dimensioni sono più grandi… non è così! La nostra schiena, infatti, ha bisogno delle giuste dimensioni: l’ideale sarebbe un divano profondo al massimo 96 cm, compresi i cuscini; senza cuscini, invece, la profondità ideale è di 91 cm.
Passiamo ora al tavolino piedi del divano: è un elemento, proprio come il divano, tanto d’arredo quanto utile. Il tavolinetto ed il divano devono essere considerati come una squadra: se la migliore altezza del sedile divano è intorno ai 40 cm, quella del tavolino deve avere, di conseguenza, le stesse misure. In genere, la distanza tra il tavolinetto ed il divano non deve essere inferiore (spazio permettendo) ai 45 cm.

La cucina
Per quanto riguarda il tavolo da pranzo e cena, uno degli acquisti più importanti e soggettivi di tutta la casa, l’unico consiglio utile da dare in questo senso riguarda la distanza minima che deve esserci tra le sedie del tavolo e le pareti: se la stanza lo permette, per avere comodità e nessuna difficoltà di spostamento, tra i commensali in cucina, questa non deve essere inferiore a 3 metri.
In cucina, regno dello chef, la comodità deve farla da padrone. Per muoversi in perfetta comodità, la distanza minima che deve frapporsi tra l’angolo cottura ed il lavello deve essere almeno di un metro.

Il bagno
Per i nostri momenti di puro relax la doccia rappresenta una delle sue massime espressioni. Per quanto riguarda il getto, in particolare, l’altezza ottimale di questo deve essere di 195 cm. Per il nostro make up e per l’operazione “barba” del nostro uomo, l’illuminazione in bagno deve essere ottimale: le luci dovranno quindi essere poste poco sopra alla nostra visuale, ovvero qualche centimetro sopra lo specchio.

La camera da letto
Anche gli spazi in camera da letto devono essere ottimali. Per una giusta disposizione della nostra “alcova”, il nostro armadio andrà posizionato su una parete libera, così da essere ben distante dal letto. La giusta distanza? Almeno 60 cm ma, se lo spazio lo consente, addirittura 1 metro! Se vogliamo evitare dolorosissimi urti durante la notte ma, comunque, avere sempre tutto a portata di mano, è ideale mettere una distanza, tra il letto ed i comodini, di 55 cm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *